×
Contattaci subito CLICCA QUI !!
   Leggi l'Informativa sulla privacy

Informati sulle ultime novità



   Leggi l'Informativa sulla privacy

Effettua una DONAZIONE

AUDIT ENERGETICO

RISPARMIA SUI CONSUMI DI ENERGIA FINO AL 50%

IMPRESE A FORTE CONSUMO DI ENERGIA

TIENITI AGGIORNATO

BASILARE

La riduzione dei consumi energetici passa attraverso tre momenti fondamentali:

  • 1.l' acquisizione della consapevolezza di quanto si sta consumando
  • 2.l' adozione di comportamenti rivolti al risparmio di energia
  • 3.l’adozione di misure di efficientamento In qualunque realtà industriale

2012/27/UE sull’efficienza energetica

Con il decreto legislativo del 4 Luglio 2014, n. 102 è stata recepita la direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica che introduce un quadro di misure per la riduzione, entro l’anno 2020, di 20 milioni di tonnellate equivalenti di petrolio dei consumi di energia primaria, pari a 15,5 milioni di tonnellate equivalenti di petrolio di energia finale

All’articolo 8 “diagnosi energetica e sistemi di gestione dell’energia”

All’articolo 8 “diagnosi energetica e sistemi di gestione dell’energia” viene posto l’obbligo per le grandi imprese e le imprese a forte consumo di energia di eseguire un audit energetico, in conformità ai dettati del decreto stesso, attraverso una Esco, certificata UNI CEI 11352, un EGE o un auditor energetico.

Si definiscono imprese a forte consumo di energia

Si definiscono imprese a forte consumo di energia le imprese che rispettano entrambe le seguenti condizioni: Abbiano utilizzato almeno 2,4 GWh di energia elettrica oppure almeno 2,4 GWh di energia diversa dall’elettrica nell’annualità di riferimento. Siano caratterizzate da un rapporto tra il costo effettivo dell’energia e il fatturato pari almeno al 3%. Si definiscono grandi imprese le imprese che soddisfino almeno una delle seguenti condizioni: Abbiano più di 250 dipendenti. Abbiano un fatturato annuo che superi i 50 milioni di euro o il cui totale di bilancio annuo superi i 43 milioni di euro.

I Titoli di Efficienza Energetica (T.E.E. o certificati bianchi) sono titoli negoziabili.
Consistono in titoli acquistabili e successivamente rivendibili il cui valore è stato originariamente fissato a 100 €/tep attualmente valgono circa 200€/tep
ma che varia in funzione dell'andamento del mercato.

Le imprese che non effettuano l’audit energetico o, l’effettuano in maniera non conforme al decreto, saranno soggette a sanzioni amministrative fino ad € 40.000,00 per ogni anno di mancata esecuzione della diagnosi energetica.. L’audit energetico una volta eseguito ha una validità di 4 anni.

Certificati Verdi tariffa onnicomprensiva sono titoli negoziabili rilasciati dal GSE
in maniera proporzionale all'energia prodotta da impianto qualificato IAFR....

Impianto Alimentato da Fonti Rinnovabili in numero variabile a seconda del tipo di fonte rinnovabile e dal tipo di intervento impiantistico realizzato

SO WHY KALLYAS THEME, ANYWAY?

Certificati bianchi

Contratto EPC

Energy Manager

CUSTOM SHORTCODES

Useful custom shortcodes which are meant to ease up your work.

RESPONSIVE DESIGN

The theme has a redesigned responsive layout. Try resizing the window.

MULTILANGUAGE READY

You can install as many languages as you want and extend them.

HTML5 & CSS3

Built with modern technologies such as HTML5 and CSS3.

HIGHLY CUSTOMIZABLE

This themes includes lots of customizations and combinations.

LATEST POSTS

MOSTRA TUTTO -
CHI SONO

SOGGETTI OBBLIGATI

Tutte le aziende energivore e fornitrici ...

  • AZIENDE FORNITRICI ENERGIE PRIMARIE
  • ESCO

Phasellus in risus quis lectus iaculis tate. Nullam facilisis mattis lacus, ut fermentum massa justo.

Energy Performance Contract : EPC !

Il contratto di rendimento energetico (o secondo la terminologia anglosassone Energy Performance Contract, EPC) è il contratto con il quale un soggetto “fornitore” ( Esco ) si obbliga al compimento, con propri mezzi finanziari o con mezzi finanziari di terzi soggetti, di una serie di servizi e di interventi integrati volti alla riqualificazione e al miglioramento dell’efficienza di un sistema energetico (un impianto o un edificio) di proprietà di altro soggetto (beneficiario), verso un corrispettivo correlato all’entità dei risparmi energetici (preventivamente individuati in fase di analisi di fattibilità) ottenuti in esito all’efficientamento del sistema.

Il contratto EPC che la ESCO propone ai propri clienti prevede che la proprietà e la gestione dell’impianto, su cui si è fatta efficienza energetica, rimangano della Esco fino a estinzione del finanziamento. Il risparmio, a partire dalla scadenza del contratto, è totalmente a favore del cliente, che ritorna proprietario dell’impianto.

Segui l'efficienzain 3 steps

Quasi sempre si è convinti che abbiamo attuato tutte le misure contro lo spreco , ma spesso non è così

Auditing dei vettori energetici primari

La prima analisi viene effettuata sui principali vettori energetici

Diagnosi Energetica

Dopo aver raccolto i primi dati si procede con la misura dei consumi per tipologia di vettore e per impianto , si stabilisce un punto di riferimento e si rimanda ai calcoli dell'EGE il consulente Esperto Gestione Energia

Assolvere agli obblighi

Una volta a conoscenza dei risultati della Diagnosi Energetica si passa alla soddisfazione degli obblighi di legge

l'energia non si crea ne si distrugge ma si trasforma!!
TORNA SU